Spezie – Altromercato

Categoria:

Descrizione

  • Spezie provenienti dallo Sri Lanka.
  • L’ARTE DELLE SPEZIE: All’interno troverete i seguenti prodotti: Cumino, Pepe, Cannella, Curcuma, Zenzero, Coriandolo, Peperoncino, Cardamomo, Noce Moscata, Chiodi di Garofano e 3 dosaspezie. Questi speciali cucchiani sono stati realizzati e decorati a mano dalla tradizione della ceramica fine del nord Vietnam, dalle artigiane di Craft Link nella zona di Chiang Mai. Le misure delle dosaspezie sono i seguenti: 2 dosaspezie da 1/2 tsp e 1 dosaspezie 1tsp.
  • CANNELLA IN BASTONCINI: In Sri Lanka la cannella della più pregiata qualità viene raccolta e arrotolata a mano per poi essere essiccata naturalmente al sole. Spezia calda e dolce, ed è uno tra gli ingredienti più amati in tutte le cucine del mondo.
  • CANNELLA MACINATA: Sperimentatela nelle torte di mele, nei biscotti, cioccolato, yogurt oppure verdure dal sapore dolce.
  • CARDAMOMO IN SEMI: Il cardamomo ha un aroma fresco e pungente, tra il limone e l’eucalipto. Abbinamenti: legumi (come le rinomate lenticchie all’indiana), verdure, marinate e pietanze bollite, in particolare il pesce. È un tocco prelibato anche con la frutta al forno o nei liquori digestivi.
  • CORIANDOLO: Pianta erbacea che cresce allo stato selvatico in quasi ogni dove del mondo, della quale si usano sia le foglie che i semi. Dai fiori si ottengono dei semi globosi nocciola chiaro utilizzati in cucina e in farmacia. Ha un sapore pungente, dolce con una nota fresca agrumata. Il coriandolo è una spezia leggera e può essere utilizzato in notevoli quantità senza che copra il sapore dei piatti. E’ ideale per le verdure in padella, zuppe, legumi, nel curry, oppure può anch’essere abbinato insieme al peperoncino, cumino e aglio.
  • CHIODI DI GAROFANO INTERI: Di qualità molto aromatica, di dimensione grande, integri, tra i più pregiati sul mercato. Abbinamenti: carni in umido, sformati, prosciutti, frutta cotta, salse (es. worchester), pane speziato, brodo di carne, marinate, dolci e budini (Christmas pudding inglese), vin brulé.
  • CUMINO IN SEMI: Il cumino è una spezia considerata regina della cucina asiatica, presente nella maggior parte delle ricette culinarie e mediche dei romani e del Medioevo; si usa ancora per estrarne un olio essenziale dal potere digestivo, analogamente al finocchio. Abbinamenti: ha un’ottima affinità culinaria con il pepe, il coriandolo ed il peperoncino.
  • CURCUMA MACINATA: Abbinamenti: uova, verdure, riso, pesce e molluschi.
  • CURRY SAPORITO: Il curry è una miscela tradizionale di spezie indiane, che può variare a seconda del piatto al quale si abbina; è adatto a carni bianche, verdure e piatti più delicati. Combina coriandolo, pepe nero, finocchio, aneto, cardamomo, chiodi di garofano, cannella, riso, curcuma, cumino, noce moscata e citronella.
  • CURRY PICCANTE: ingredienti: Coriandolo, pepe nero, semi di finocchio, cardamomo, chiodi di garofano, cannella, cumino, foglie di curry, citronella, noce moscata, curcuma.
  • MYSPICEBOX: Al suo interno c’è la selezione di 6 spezie dallo Sri Lanka: Noce Moscata, Pepe, Chiodi di Garofano, Curcuma, Zenzero, Cannella
  • NOCI MOSCATE INTERE: Abbinamenti: per piatti di riso e nei pudding. Insaporisce puré, besciamelle, ripieni di verdure o pasta fresca, liquori, bevande calde, sformati di formaggi. Analogamente al pepe, si grattugia a fine cottura, meglio se a fuoco spento.
  • PEPE BIANCO IN GRANI: Il pepe bianco deriva dal solo seme del frutto e si ottiene tenendo a bagno per circa una settimana il frutto del pepe; in questo modo la polpa si decompone e può facilmente essere eliminata. Rimosso la parte esterna, il seme viene essiccato.
  • PEPE NERO IN GRANI: Ha un profumo intenso e se mescolato a quello bianco crea un equilibrio aromatico perfetto.
  • PEPE NERO MACINATO: Dal sanscrito pippali, bacca, il pepe è una liana che si sviluppa lungo l’equatore con un andamento simile alla vigna, per arrampicamento, la raccolta delle bacche rosse, richiede un’attività molto faticosa, svolta ancora manualmente. Dopo l’essiccazione assume il colore scuro caratteristico.
  • SALE ALLE ERBE: Sale marino , origano, scorza di limone, rosmarino, timo, salvia, alloro, aglio.
  • SALE ALLE SPEZIE: Sale marino, senape gialla, cumino, sedano, cipolle, semi di finocchio, aglio, pepe, paprika, noce moscata, curcuma, alloro.
  • SENAPE IN SEMI: Coltivata nella giungla a Nord dello Sri Lanka, ha grani piccoli molto aromatici e piccanti. Abbinamenti: cereali, formaggi freschi o pietanze a base di verdura.
  • SPEZIE PER VIN BRULÈ: Posto in infusione nel vino caldo, il sacchettino di spezie per vin brulè sprigiona un meraviglioso profumo e porta l’amicizia nelle serate d’inverno. In questi sacchetti sono racchiusi: il chiodo di garofano, la cannella a pezzi, corteccia essiccata, e il pepe nero in grani.
  • SESAMO IN SEMI: Ovale, dal sapore pieno di una noce, questo seme è un alimento ricco di sostanze nutritive che completa molte diete, anche vegetariane. Racchiuso in baccelli di una pianta sub tropicale, si raccoglie ancora manualmente. Già ingrediente prelibato per pani e paste per gli antichi egizi, oggi è diffuso in Cina, Asia orientale, Africa e centro America. Uso: nelle insalate, nella pastella per impanare i fritti, pani, grissini, biscotti, per il gomasio, in alternativa al sale per insaporire i piatti.
  • VANIGLIA IN BACCHE:La vaniglia è un’orchidea della quale si utilizza il baccello essiccato; un po’ come il cioccolato, la vaniglia è una tra le preziose eredità lasciate dalla civiltà precolombiana. Viene utilizzata per aromatizzare dolci, zucchero, latte e altre preparazioni di pasticceria, ma anche nei piatti salati, soprattutto nelle cucine orientali e africane.
  • ZAFFERANO IN STIMMI: Dagli stimmi rossi del fiore crocus sativus, pianta floreale delle iridiacee, si ricava lo zafferano, in arabo sahafarn asfar, giallo. Questa preziosa spezia (sono necessari più di 150.000 fiori per 1 kg di prodotto) proviene dalla provincia di Tarroudant zona vocata a sud ovest del Marocco. In queste terre montagnose e semi aride opera la cooperativa Taliouine che coinvolge 11 produttori nella raccolta, totalmente manuale, nella selezione, nell’essiccazione e nel confezionamento primario dello zafferano. Tra le più pregiate qualità, questo zafferano valorizza l’identità e le tradizioni dei popoli berberi della regione.
  • ZENZERO IN POLVERE: Tra le più antiche spezie conosciute nella medicina cinese, è una radice nodosa di canna, dal colore nocciola e dal sapore pungente che si apprezza in fondo alla lingua. Proviene dal Sud est asiatico e cresce nelle zone tropicali; nella cucina araba, africana, asiatica e caraibica si consuma sia fresca che essiccata. E’ inoltre impiegato nella produzione di vini e birre. Consigliabile aggiungerlo a metà cottura perché esprima al meglio le sue virtù. Per pesce, zuppe di lenticchie e dolci, si abbina a cannella e noce moscata.
  • ZENZERO INTERO: La radice dello zenzero ha un aroma piccante e caratteristico, ha proprietà corroboranti e digestive; lo zenzero ha un sapore deciso, gradevole e rinfrescante. Abbinamenti: abbinato al peperoncino e all’aglio nelle salse giapponesi per il pesce crudo, lo zenzero caratterizza in India i chutneys e le zuppe di lenticchie.
  • ZENZERO MACINATO: Lo zenzero ha origine in Cina, dove già 3000 anni fa erano note le doti benefiche, corroboranti e digestive della pianta.