Maria Vittoria e Martina stanno svolgendo il loro anno di servizio civile in Tanzania a Igogwe.

Ecco un racconto di una loro giornata, circondati dai sorrisi dei bambini:

Il pomeriggio inizia sempre con i bambini che ci vengono incontro abbracciandoci calorosamente con in mano la loro amata merenda.

Aspettiamo che finiscano di mangiare e ci riuniamo nella stanza dedicata esclusivamente alle attività educative.

Uno alla volta entrano diligentemente sedendosi per terra in attesa di sapere quello che si imparerà oggi.

Ogni pomeriggio è diverso dagli altri, sta volta abbiamo pensato di dedicarlo alla pittura.

Distribuiamo a ciascuno un foglio bianco, un pennello e delle tempere lasciando libertà alla loro creatività.

Inizialmente sembrano essere timidi, senza saper bene da dove iniziare e quale colore scegliere ma dopo poco, la loro immaginazione ha permesso loro di dipingere senza paura.

Un foglio dopo l’altro, mischiando e creando nuove tonalità di colore, hanno  realizzato dei bellissimi disegni. 

Alcuni bambini, entusiasti di ciò che stanno imparando a scuola, si dilettano nel mostrarci le cose apprese: i numeri.

Per noi questi momenti di condivisione sono essenziali per conoscere la personalità di ognuno di loro.

Gli scorsi pomeriggi sono stati dedicati ad altre attività come ad esempio la musica o le lezioni d’inglese e geografia.

Finito questo momento creativo, aiutiamo le mamme a cambiare i bambini più piccoli.

Dopodiché è il momento dell’Uji.

Una volta finito di dar da mangiare, raccogliamo i panni dal giardino e stendiamo il tappeto sull’erba, mettiamo un po’ di musica da ascoltare insieme in attesa  della cena.

Pronto il cibo anche per i bambini più grandi, lo distribuiamo e tutto insieme mangiamo.

In questo momento di convivialità  i bambini si confrontano tra loro e con noi, ridendo e scherzando raccontandoci momenti della loro giornata prima di andare a dormire.

Lavati i piatti, diamo i baci della buonanotte e così si conclude un’altra giornata sotto il cielo stellato di Igogwe.